SCOPRI TUTTE LE CONVENZIONI SCOPRI LE PROPOSTE DEL MESE

Dieci cocktail da non perdere per la primavera estate 2018

Con l’arrivo della primavera torna la voglia di stare all’aria aperta e di fare aperitivi gustosi con prodotti di stagione. Certo, ci sono frutta e verdura del periodo ma anche i cocktail hanno una loro stagionalità e se per i mesi invernali ne vanno bene alcuni, per quelli più caldi ce ne sono da gustare altri.

 

Gli esperti lo sanno benissimo e lo sa perfettamente anche il nostro barman di fiducia, Emilio Socci, concept & Bar Manager dell'AT HOME Exclusive Drinkers Club.

 

“Nella classifica dei 10 cocktail più bevuti e consigliati per l'estate di sicuro hanno menzione certa quelli preparati con frutta fresca, ricchi di colore, accattivanti già per la presentazione e le guarnizioni maanche, perché no, per la loro immancabile storia. Anche dietro alla ricetta di un semplice cocktail, infatti, possono nascondersi racconti e leggende che parlano di grandi amori, pirati alla conquista di terre inesplorate e viaggi lontani in posti caldi che si lasciano immaginare”.

 

E dunque…

 

 

1. Cocktail MOJITO

Nella mia lista dei cocktails per la primavera-estate, non si può che partire con il re indiscusso del periodo: il MOJITO, creato dal Barman Angel Martinez nel 1942 e fatto con ingredienti made in Cuba, ma facilmente reperibili: rum, zucchero di canna, yerba buena (qui da noi maledettamente sostituita con la menta), succo di lime e acqua frizzante. Semplici ingredienti che ben combinati tra loro fanno del Mojito uno dei drink più famosi e bevuti al mondo e su cui corrono tantissime leggende. Da sempre (forse erroneamente) viene associato al noto scrittore Ernest Hemingway, che nel periodo in cui si trovava a Cuba per scrivere "Il vecchio e il mare" citò il drink con la frase "Mi Mojito en la Bodeguita, mi Daiquiri en la Floridita".

 

Mojito

 

 

2.  Cocktail DAIQUIRI

E allora, il secondo drink che mi viene da suggerire è sicuramente il Daiquiri alla Hemingway ossia il PAPA DOBLE o HEMINGWAY SPECIAL. A differenza del classico Daiquiri Cubano (rum, zucchero e succo di lime shakerato e servito), risulta essere decisamente di sapore meno dolce grazie alla presenza del succo di pompelmo e a una quantità leggermente superiore a quella del classico Daiquiri. Si narra che il grande scrittore fosse diabetico e per cui non preferiva bere drink molto zuccherini, quindi avrebbe chiesto al Barman di sostituire totalmente lo zucchero con del succo di pompelmo, quindi una doppia razione di Rum, un cucchiaino di Maraschino, il succo di mezzo lime e di un mezzo pompelmo, il tutto shakerato e filtrato in una doppia coppetta cocktail, da cui l'aggettivo "Doble".

 

 

 

 

3. Cocktail MARGARITA

Il terzo drink cui non ci si può sottrarre in questo periodo è l’intramontabile Margarita's, a base di Tequila, Triple Sec e Succo di Lime, con il classico orlo del bicchiere sporco di sale. Ultimamente, tra gli amanti dei MARGARITA'S è molto in voga e apprezzato l'alternativa chiamata TOMMY'S MARGARITA, che presenta nella sua variante la presenza del nettare di Agave al posto del Triple Sec.

 

 

 

4. Cocktail MOSCOW MULE

Il quarto cocktail che deve esser presente nella vostra drink-list è sicuramente il tanto chiacchierato e discusso MOSCOW MULE. Chiacchierato perché ha dato modo di far conoscere e spopolare l'uso e il consumo della radice di zenzero, discusso perché lascia ai tanti bevitori e operatori del settore la perplessità dell'aggiunta facoltativa o meno all'interno delle fettine di cetriolo. La sua caratteristica è di certo l'uso della "Mug", ossia di una tazza preferibilmente fatta in rame, dove all'interno vanno versati 2 oz di Vodka, il succo di mezzo lime e si va poi a colmare con la Ginger Beer, ossia, una bevanda sodata ottenuta dalla fermentazione della radice di zenzero. Un alternativa al classico MOSCOW MULE lo si può assaporare e richiedere all'At Home Exclusive Drinkers Club, chiamato SPEEDY MULE dove la tequila, lo sciroppo di zucchero e il succo di mezzo lime, con l'aggiunta di un peperoncino verde italiano dolcemente pestato e l'aggiunta della ginger beer, fanno di questa variante un drink molto amato e apprezzato da tanti.

 

 

 

5. Cocktail PINA COLADA

Il quinto drink che mi va di proporvi e l'inossidabile PINA COLADA, che ammalia da sempre i palati delle donne col suo sapore delicato e fresco grazie alla presenza del latte, o dello sciroppo di cocco, e dei pezzi o del succo di ananas fresca, il tutto frullato con l'aggiunta del ghiaccio in un blender. La sua nascita risale tra gli anni ‘50 e ’60, quando diventa fin subito la bevanda nazionale portoricana, una sorta di icona delle Hawaii.

 

 

 

6. Cocktail MINT JULEP

Il sesto drink che si fa preferire nelle giornate calde è di certo il MINT JULEP, il drink delle corse di cavallo, così lo si identifica spesso. Divenne famoso grazie ai 2 minuti più grandi dello sport statunitense: Il Kentucky Derby. Si narra che durante la competizione dedicata ai purosangue, il Mint Julep sia stata la bevanda d'obbligo, servito in una tazza d'argento (Julep Cup), che all'esterno crea uno strato di ghiaccio che permette di mantenere ben refrigerata per tutta la durata della corsa. A base di Bourbon Whiskey, un mix d'acqua, zucchero e foglie di menta leggermente pestate, questo drink è molto amato e apprezzato in tutto il Mondo.

 

 

 

7. Cocktail MAI TAI

Al numero sette di questa lista non posso non citare il MAI TAI, emblema della miscelazione "tiki" (divinità polinesiana originaria delle Isole Marchesi), visto che fin dagli anni '50 divenne DI moda negli Stati Uniti raffigurare la Polinesia, tramite il cibo, l'architettura, i cocktails, i bar, le sale, i bowling ... tutto divenne in stile "tiki". Uno di questi cocktail più raffigurativi era di sicuro il MAI TAI, che in polinesiano vuol dire "cosa bella". Rum bianco, sciroppo d'orzata, orange curacao e succo di lime shakerato e versato in questi bicchieri rappresentanti facce e visi degli Dei Maohi, il tutto spruzzato con del Rum scuro spiced di alta gradazione, cannella, menta, arance, e chi più ne ha più ne metta per poter guarnire e render scenico un drink dal sapore unico ed eccezionale.

 

 

 

8 -9. Cocktail BRAMBLE e Cocktail RUSSIAN SPRING PUNCH

Al numero otto e al numero nove vanno assolutamente inseriti il BRAMBLE e il RUSSIAN SPRING PUNCH, creati dal Bartender contemporaneo Dick Bradsell deceduto nel 2016. Il BRAMBLE, che nel 2015 venne menzionato nellalista dei migliori 50 drink del mondo, lascia tutti sbalorditi: Gin, Sciroppo di zucchero, succo di limone e liquore di more, fanno di questo drink una miscela facilmente dimenticabile dai bevitori che hanno l’opportunità di assaporarlo.

 

Il RUSSIAN SPRING PUNCH, invece, si rivolge ad un pubblico dal palato più esigente: vodka, creme de cassis, sciroppo di zucchero e succo di limone, il tutto colmato da prosecco o champagne nel caso, guarnito da tanta frutta fresca tagliata al momento. Questo drink è una buona alternativa, di classe e più mascolina, all'ormai banale Spritz.

 

 

 

 

10. Cocktail CAMPARISSOA

E il numero dieci, infine. Se voleste catapultarvi davvero in un’avventura nuova e del tutto eccezionale, potreste sempre provare le mie proposte alternative made in di At Home: il CAMPARISSOA, una sorta di Long Island all'italo-caraibico dove il Gin si unisce al liquore di Passion Fruit, al Triple Sec e al sapore deciso del Bitter Campari, colmando il tutto con uno splash di limonata fresca.

 

 

+ Cocktail ACHINOS

Se questo non vi soddisfa ancora, allora potreste provar qualcosa di ancora più estroverso come l'ACHINOS, dove il mare entra decisamente e da protagonista principale nel nostro composto alcolico: vodka, succo di arancia fresca e succo di limone ed un cucchiaino di sciroppo di zucchero, vanno ad amalgamarsi ed emulsionati con la polpa di un riccio di mare, il tutto filtrato e versato in un flute e colmato con dello champagne ben freddo!

 

 

E dunque ... avanti tutta bella stagione, ti aspettiamo!!!

 

Cheers...


Tag:





Tu e il quartiere dove abiti
vi conoscete?

Ti facciamo conoscere
la tua zona per viverla meglio!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Hai già richiesto
la City Life card?

Con la Tessera Sconti Citylife
potrai usufruire di
TANTISSIMI SCONTI
negli esercizi convenzionati.
Cosa aspetti?
Richiedila ora gratuitamente!